Album di guerra

Album di guerra
I Partigiani del Battaglione "Prealpi" a Gemona

sabato 30 aprile 2011

Ricordate a Gemona le giornate della Liberazione e le vittime dell'eccidio di Avasinis

Giovedì 28 aprile, Gemona ha ricordato il 66° anniversario della liberazione dalla dominazione tedesca e dal regime fascista, con due appuntamenti interessanti. Alle ore 18.30 presso palazzo Boton la sezione   di Gemona e Venzone dell’ANPI ha  organizzato un incontro-dibattito dal titolo «Risorgimento e Liberazione a Gemona».  Dopo  l'introduzione del presidente Lorenzo Londero, sono intervenuti un assessore in rappresentanza del  sindaco Paolo Urbani, lo studioso di fatti risorgimentali gemonesi Giuseppe Marini (sulle similitudini fra "i due Risorgimenti"), l’autore del volume "Gemona liberata" Gianfrancesco Gubiani (sugli aspetti ancora poco noti di quelle convulse giornate)  e Grazia Levi (che ha ripercorso  le emozioni vissute dai giovani nei giorni della Liberazione).  Hanno portato il loro saluto anche Urbani per l'associazione  "Pense e Maravee" ed il segretario dell'Anpi  Lodovico  Copetti. 

Alle ore 21, invece, la Cineteca ha proposto  un «Ricordo dell’eccidio di Avasinis». Al cinema Sociale  sono stati proiettati due documentari sui drammatici eventi del 2 maggio 1945: il breve Tatort Avasinis (2003) di Jim G. Tobias, prodotto dalla tv tedesca Medienwerkstatt Franken e.V  e "Avasinis 2 maggio 1945, luogo della memoria" (2007) di Dino Ariis e Renata Piazza . 

Presenti anche diversi Ammistratori comunali di Trasaghis  (è stato ricordato l'impegno del Comune del lavoro di ricerca e nella produzione dei video) e abitanti di Avasinis.


1 commento:

  1. Mariolina Patat30 aprile 2011 12:28

    L'iniziativa è riuscita molto bene. La sala consiliare era stracolma di persone attente e partecipi, a momenti visibilmente commosse. In rappresentanza del comune di Gemona c'era l'assessore Loris Cargnelutti, che ha mostrato di essere persona di spessore (più del suo "capo").
    Penso che anche la scaletta degli interventi sia stata ben studiata: una parte generale, una specifica del territorio e infine le testimonianze. Un "bravi!" agli organizzatori.
    Purtroppo non ho partecipato, per la concomitanza di un altro evento, alla serata al cinema.

    RispondiElimina

Archivio blog

Lettori fissi