Album di guerra

Album di guerra
I Partigiani del Battaglione "Prealpi" a Gemona

giovedì 1 marzo 2012

I partigiani russi del Btg. Stalin sulle "Gnovis pagjinis furlanis"

Sul XXIX numero  della rivista "Gnovis pagjinis furlanis", appena uscito, viene pubblicato un contributo di Pieri Stefanutti dedicato alla ricostruzione dell'attività di un battaglione partigiano costituito in gran parte da russi, lo "Stalin" e della figura del suo comandante, quel "Daniel" che è morto in combattimento nell'ottobre del 1944, e alla cui memoria è stata assegnata la medaglia d'oro al valor militare.  
L'articolo, intitolato appunto "Daniel e i rus che combaterin cui partigjans furlans" riassume le vicende della costituzione del Battaglione Stalin, del suo impiego nella zona della Valle del Lago di Cavazzo soprattutto in rilevanti attività di sabotaggio, degli spostamenti a seguito dell'offensiva nazifascista dell'ottobre 1944 dalla Valle del Lago alla Val d'Arzino (Daniel morì in combattimento proprio all'ingresso del paese di San Francesco, il 19 ottobre) e, quindi, della prosecuzione delle attività partigiane sulle montagne della Carnia (dalla Val Tramontina alla zona di Forni di Sotto)  fino alla Liberazione.
Il testo  viene presentato nella efficace traduzione in friulano effettuata da Remo Brunetti.

4 commenti:

  1. Gentili signori, vi chiedo cortesemente di darmi il permesso per utilizzare la foto dei partigiani russi, per la relazione che sto facendo per l'Istituto Umanitario Pedagogico di Mosca, nel quale lavoro.

    Massimo Eccli

    RispondiElimina
  2. Gent.mo sig. Eccli, mandi una mail all'autore dell'articolo pubblicato su "Gnovis pagjinis furlanis" il quale potrà fornirle indicazioni per le autorizzazioni ed il reperimento di altri materiali fotografici: sierais@libero.it
    Grazie dell'attenzione e cordiali saluti

    RispondiElimina
  3. La ringrazio vivamente, ho visto solo adesso la sua risposta, mi scuso per il ritardo... mi sembra molto strano che non mi sia arrivata nessuna comunicazione della sua risposta, mi sono casualmente collegato al sito e l'ho trovata... Ancora una volta, grazie...

    RispondiElimina
  4. Il Blog non conosce gli indirizzi di posta elettronica di chi interviene con i commenti e può quindi rispondere direttamente solo se viene fornita una mail valida.
    Saluti

    RispondiElimina

Lettori fissi